Fajr

Oggi ho il piacere di presentarvi la quarta rappresentazione di una mia poesia, Fajr, quartina a cui sono molto legato. A realizzarla è l’amica poetessa Hasti Naddafi, che ringrazio tantissimo per questo dipinto.

Fajr

La voce che chiama i fedeli dal minareto
desta l’animo coperto di brina e lo rallegra.
Nell’aria tenue si palesa una nuova luce:
una madre in lacrime che prega

Hasti Naddafi nasce a Senigallia, nelle Marche, nel 1997. È di origini persiane da entrambi i genitori ed è proprio dalle sue radici che riprende i temi floreali delle sue opere e la cura per i dettagli. Si trova attualmente a Torino come studentessa della facoltà di Filosofia ed attivista per i diritti umani. 
Ma la costante della sua vita è la passione ed il bisogno irrefrenabile per l’arte che produce da autodidatta. Scrive poesie e disegna con tecniche miste ma principalmente a penna e carboncino, tutto ciò non solo per diletto estetico ma anzi come vero e proprio strumento di auto-terapia. Oggi è attivista per i diritti umani nella sua associazione InMenteItaca.

Instagram: erra_hasti_erra

Facebook: Hasti Naddafi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...